ENC-ADAPTER - Interfaccia multifunzione per encoder

Driver


Caratteristiche generali

ENC-ADAPTER - ENC-ADAPTER

L’interfaccia ENC-ADAPTER è stata ideata per risolvere numerosi problemi d’interfacciamento fra encoder dotati di uscite di vario tipo e sistemi che richiedono encoder push-pull, PNP o NPN.
Alla funzione d’interfacciamento vera e propria ENC-ADAPTER unisce quella di divisore, che permette di ridurre la frequenza generata dall’encoder quando è superiore a quella massima gestibile dalla scheda collegata a valle.

Nella figura sottostante è rappresentato lo schema a blocchi dell’interfaccia ENC-ADAPTER.

enc

Sono visibili i seguenti blocchi:

  1. Adattatore / duplicatore: è il blocco collegato all’ingresso dedicato agli encoder dotati di uscite line-driver. Oltre a consentire il collegamento fra encoder ed interfaccia effettua anche la funzione di duplicatore degli impulsi generati dall’encoder. Questa funzione permette di raddoppiare la risoluzione dell’encoder collegato
  2. Adattatore: è il blocco collegato all’ingresso dedicato agli encoder dotati di uscite PNP, NPN o push-pull. Al contrario del blocco 1 su quest’ingresso non viene effettuata nessuna duplicazione.
  3. Generatore d’impulsi: è il blocco che genera una frequenza fissa che può essere utilizzata insieme al blocco divisore per ottenere frequenze prestabilite, utili, ad esempio, alla simulazione di un encoder su linee che ne sono sprovviste.
  4. Selezione modo di funzionamento: permette di selezionare quale delle 3 sorgenti di segnale (encoder line-driver, encoder PNP/NPN o generatore d’impulsi) deve essere utilizzato per pilotare l’uscita.
  5. Divisore 1:2 – 1:4096 che gestisce la divisione della frequenza impostata nel blocco 4, inviandola all’uscita. Mediante un ingresso di abilitazione/disabilitazione (segnale di arresto divisore) è possibile bloccare il divisore (in questo modo sull’uscita non sarà presente nessun impulso).
  6. Selettore divisore incluso/escluso: permette di stabilire se gli impulsi generati dall’encoder (o dal generatore interno) devono transitare attraverso il divisore oppure se devono raggiungere l’uscita senza ulteriori elaborazioni.

Caratteristiche tecniche

DIMENSIONI (Lungh. x Largh. x H.) 126x55x56mm.
FISSAGGIO Guida DIN
CONNESSIONI Morsetti estraibili a vite per cavo Diam max.1,5mm
ALIMENTAZIONE (Vsupply) 18-26Vcc 50mA max.
TIPOLOGIA USCITA di tipo push-pull 100mA max. con uscita dotata di resistenza di limitazione corrente da 100Ohm
TENSIONE USCITA (Vout) 0,5V < Vout < Vsupply – 2,5V @ 20mA
FREQUENZA MASSIMA USCITA 1MHz
IMPEDENZA DI INGRESSO LINE-DRIVER > 12KOhm
TENSIONE DI INGRESSO LINE-DRIVER (Vin) -7V < Vin < +12V (tensione fra CHx e Alim.)
TENSIONE DIFFERENZIALE LINE-DRIVER (Vin) 0,2V < Vin < 12V (tensione fra CHx+ e CHx-)
FREQUENZA MAX. INGRESSO LINE-DRIVER 2MHz (1)
INGRESSO PNP/NPN/PUSH-PULL Opto-isolato libero da potenziale con resistenza di ingresso di 2,2KOhm
TENSIONE INGRESSO PNP/NPN/PUSH-PULL 8V < Vingresso < 30V
FREQUENZA INGRESSO PNP/NPN/PUSH-PULL < 150KHz
FREQUENZA GENERATORE IMPULSI 4MHz (1)
FATTORE DI DIVISIONE Programmabile da 1:1 a 1:4096 con raddoppio del fattore di divisione ad ogni passo di programmazione
INGRESSO DI ABILITAZIONE/DISABILITAZIONE Opto-isolato libero da potenziale, senza polarità , con resistenza di ingresso di 2,2KOhm
TENSIONE DI ABILITAZIONE/DISABILITAZIONE 8V < Vabilitazione < 30V

(1) Le frequenze indicate sono vincolate a quella massima in uscita dall’interfaccia, che non deve essere superata per evitare funzionamenti anomali. Se, ad esempio, viene selezionato il modo di funzionamento con il generatore d’impulsi interno e viene impostato un fattore di divisione minore di 1:4 (1:1 o 1:2) l’interfaccia ENC-ADAPTER potrebbe funzionare in modo irregolare, dato che la frequenza in uscita dovrebbe superare quella massima di 1MHz.

Domande frequenti

E’possibile gestire un encoder a 2 canali con la scheda ENC-ADAPTER?

La scheda ENC-ADAPTER non può gestire encoder a 2 canali (CHA e CHB), dato che è provvista di una sola uscita, pertanto non è adatta a dividere la frequenza generata dagli encoder se c’è la necessità di utilizzare entrambi i canali su una medesima

Nel caso di utilizzo di encoder Line-Driver è consigliabile collegare alla scheda entrambi i canali, onde evitare che l’ingresso non utilizzato possa creare malfunzionamenti dell’uscita. L’utilizzo di entrambi i canali permette di duplicare la frequenza che verrà usata dall’ENC-ADAPTER nelle elaborazioni del segnale effettuate dagli stadi 5 (Divisore 1:2- 1:4096) e 6 (Selettore divisore incluso/escluso). Impostando il fattore di divisione su 1:1 e utilizzando l’ingresso Line-driver la frequenza fornita dall’uscita della scheda sarà il doppio di quella d’ingresso.

Usando invece l’ingresso dedicato agli encoder PNP, NPN o Push-pull non si avrà nessuna duplicazione della frequenza.

Prodotti correlati



Richiedi informazioni: