Sistema antigraffio per ceramica

Su una linea preesistente era richiesta l’aggiunta di cera antigraffio sulla superficie delle piastrelle, per proteggerle dalle abrasioni.

Le piastrelle uscivano dal forno a gruppi di 7 pezzi, ma non risultavano allineate.

La soluzione di fornire un impianto provvisto di 7 pistole non era ottimale, per diversi motivi:

  • La presenza di 7 pistole avrebbe richiesto l’utilizzo di 2 applicatori in grado di pilotare ognuno 4 pistole oppure l’impiego di soluzioni particolari in grado di gestire 7 canali indipendenti. La stessa sezione di controllo avrebbe richiesto un aumento del numero di sensori utilizzati (uno per piastrella) e l’utilizzo di un’elettronica necessariamente più complessa. Ovviamente questa complicazione dell’impianto ne avrebbe aumentato del costo e la difficoltà di mantenerlo in perfetta efficienza.
  • La quantità di cera depositata sarebbe stata molto più elevata, con aumento significativo dell’incidenza del costo della cera sul prodotto finale.
  • Considerando che le piastrelle dovevano essere impilate a gruppi di 2 pezzi affacciandone le facce lucide, la presenza di cera su entrambe le superfici avrebbe reso difficoltoso l’accoppiamento, in più si sarebbe avuto un notevole aumento dello spessore totale della pila, che avrebbe costretto la modifica delle dimensioni dei cartoni di confezionamento.

La soluzione studiata da Emmeci Elettronica ha previsto l’impiego di un sistema di allineamento delle piastrelle, che ha permesso, a sua volta, di semplificare la gestione dell’impianto, consentendo l’utilizzo di un unico comando per l’attivazione di tutte le pistole.

La presenza di 4 sole pistole ha consentito di utilizzare un impianto più semplice, in grado di erogare la cera solo sulle piastrelle 1 , 3 , 5 e 7, riducendo la quantità di prodotto utilizzata e mantenendo basso lo spessore totale della pila di pezzi prodotti.

L’utilizzo di un programmatore per tratti di adesivo a 4 canali Compact-plus/T ha permesso di pilotare in modo corretto sia la sezione di allineamento che le pistole, rispettando, in queste ultime, le sequenze di attivazione adesivo/aria di sprayzzazione e ottenendo quindi un risultato ottimale sulla superficie delle piastrelle.

Svideo

Video funzionamento impianto